Vai al contenuto

Nuoto Agonistico – Report sui Campionati Europei juniores. Belgrado 4/9 luglio 2023. Gianluca Messina porta a casa un oro ed un argento.

Si è concluso il 9 luglio quello che è stato definito il miglior campionato europeo juniores di sempre per l’Italia. Abbiamo vinto 21 medaglie totali;  9 Ori, 8 argenti e 4 bronzi, abbiamo conquistato 46 finali vincendo 5 della 8 staffette del programma, andando a podio in tutte. Sono saliti sul podio continentale giovanile di Belgrado 25 azzurri, 20 dei quali tornano a casa con il titolo di Campione Europeo Juniores.

Tra questi il nostro Gianluca Messina che ha conquistato un oro nella 4×100 stile realizzando in batteria la migliore prestazione assoluta con il tempo di 48″75, ed un argento nella 4×100 mista stile aprendo la gara con il suo tempo di 50″17. Nelle gare individuali, pur essendo tra i favoriti e avendo conseguito il 9° miglior tempo in batteria ( 50″59 ) ha dovuto cedere il passo come da regolamento ai sui compagni di squadra ( Davide Passafaro e Lorenzo Ballarati) che in finale hanno conquistato rispettivamente il secondo e quarto posto.

Gianluca è la punta di diamante della nostra squadra agonistica che con il gruppo di allenatori composto da Roberto D’Agati, Paolo Catania e Margot Falzone , ma dietro Gianluca vi è un folto gruppo di atleti in grande crescita. “Il risultato è frutto di un lavoro collettivo e di squadra. Gianluca è l’apice ma sotto si muovono benissimo altri ragazzi, abbiamo già tanti qualificati agli Italiani e Chiara Calò al Sette Colli.” come ricorda Roberto.

Abbiamo atleti Nadir cat. ragazzi anno 2007 tra i più forti in Italia, tra questi Giuseppe Scalici, Sean Marchione, Dario Taranto e Giorgio Sportaro che completano una staffetta sia 4×100 e 4×200 stile libero e 4×100 mista che compete ad armi pari con squadroni come l’Aniene.

La prossima settimana si svolgeranno i Campionati regionali di Categoria e, nonostante il numero degli atleti Nadir è decisamente inferiore rispetto agli squadroni composti da grandi numeri, si prevede che i nostri atleti raggiungano tutti le prime posizioni e possano salire sul podio in tantissime gare, in quanto tutti si cimentano ad alto livello in tutti gli stili e distanze.

oppure